Il Curriculum vitae infografico con Canva!

Il Curriculum vitae infografico con Canva!

Canva permette di creare un curriculum digitale, creativo e personalizzabile che si differenzia tra le centinaia di résumé dei concorrenti.

Quando si è alla ricerca di un lavoro, il curriculum vitae è il biglietto da visita essenziale per superare lo screening iniziale del recruitiner.

La domanda che qualsiasi candidato si pone è: “il mio CV va bene”? Oltre alle competenze specifiche di chi cerca un lavoro, il successo della ricerca ruota attorno alla presentazione del CV, soprattutto in chiave grafica: l’attenzione dei reclutatori può, così, essere catturata da un curricolo eccepibilmente confezionato. E, per farlo in modo semplice, si può utilizzare il tool online di Canva.

Che il candidato sia un programmatore informatico, un social media manager o uno sviluppatore di app, il curriculum deve essere sempre originale e creativo.

CANVA PERSONALIZZA IL CV

Abbiamo già presentato Canva, il tool di design online che permette di creare vari tipi di immagini: dalle grafiche per il blog alle immagini per Pinterest o per le ads di Facebook. Ma Canva permette anche di creare, con inventiva e creatività, il proprio résumé facendo largo uso delle alternative e dei suggerimenti grafici offerti dal software online.

Nel menù generale del sito c’è l’opzione Curriculum che consente di scegliere tra diversi modelli. I passi da seguire sono semplici: compilare il modello adatto e salvarlo in PDF, pronto per essere spedito o stampato. Canva presenta una galleria molto ampia di layout preimpostati (gratuiti o premium) da cui prendere spunto e muoversi nella creazione del proprio curricolo.

Innanzitutto, è necessario uno scheletro del CV a cui conferire movimento, colore ed unicità: il software australiano permette di modificare, ridimensionare ed implementare immagini, cornici e grafici. Il layout, in veste grafica accattivante, può essere personalizzato attraverso la scelta dei colori e dei modelli più idonei al proprio profilo; inoltre, Canva consente anche di scegliere tra i differenti font di scrittura. Tuttavia, è consigliabile optare per colori e modelli neutri, come una tinta unita o un colore tenue; mentre il font della scrittura deve risultare leggibile e chiaro, senza entrare in contrasto con la cromatura dello sfondo.

I diversi layout di Canva mostrano la disposizione corretta dei contenuti, seguendo le proprie necessità nell’evidenziare i diversi elementi: le tipologie presentate da Canva sono modificabili, e ciascuna riga può essere adattata alla risonanza delle proprie caratteristiche. Una buona idea è creare una linea temporale delle posizioni professionali occupate, della formazione e dei riconoscimenti, oltre a presentare le abilità e le competenze acquisite. La presentazione cronologica può essere resa graficamente in verticale oppure in orizzontale, inoltre si possono aggiungere point bullets, grafici o icone.

Gli elementi nel curriculum devono seguire un ordine cronologico inverso: dall’esperienza recente a quella più remota, oppure si possono mettere in evidenza i lavori più importanti, magari portandoli in prima posizione. Un modo utile per catturare l’attenzione del recruitiner è arricchire le esperienze lavorative con i risultati ottenuti e con gli obiettivi raggiunti. Gli elementi da inserire devono essere pensati con criterio: un curricolo non è solo la semplice lista delle proprie competenze e capacità, ma è una presentazione del profilo del candidato in base alla posizione specifica per cui si presenta.

NON DIMENTICARE CHE…

La chiave di successo del résumé è la sintesi: puntare alla semplicità e mettere in evidenza le informazioni utili solo per quella posizione lavorativa.

Un ulteriore elemento utile da inserire è una foto professionale, perché il linguaggio visuale comunica molto più velocemente ed efficacemente della scrittura.

E il successo di Canva, grazie alla resa grafica, lo dimostra giorno dopo giorno.